Il puzzle si evolve… tornando alle origini

Dilaga la moda dei puzzle di legno

Più che un semplice gioco, il puzzle è a pieno diritto un hobby che, almeno una volta nella vita, abbiamo provato tutti!
Forse, però, non tutti sanno che fu inventato da un cartografo inglese che, nel lontano 1760, incollò a un pezzo di legno una mappa geografica e la tagliò seguendo i confini dei paesi, con la volontà precisa di creare un gioco educativo che facilitasse l’insegnamento (e l’apprendimento) della geografia.

La sua idea divenne presto molto famosa tra le classi sociali più abbienti e, nel 1800 a Londra, c’erano una ventina di cartografi ed editori dediti alla produzione di puzzle.

Nel corso del XIX secolo, la produzione di puzzle si sviluppò e arrivò fino in America e nella seconda metà del secolo, con la rivoluzione industriale, i costi di produzione diminuirono e si iniziò a usare il cartone (più economico del legno, naturalmente), trasformando il puzzle in un hobby più alla portata di tutti.

Oggi, però, il marchio Wizardi è riuscito a coniugare la preziosità e il piacere di un materiale vivo come il legno con il costo accessiblile, nei suoi Jigsaw Puzzle: l’evoluzione del puzzle tradizionale, con il sapore unico del suo materiale originario! Prodotti interamente in legno, seguendo le più attuali norme di eco-sostenibilità hanno immagini applicate con vernici speciali, che assicurano una resa davvero spettacolare dei colori, tutte disegnate da artisti professionisti. Sono adatti a tutte le età, ma sarà un piacere realizzarli, in particolare, insieme ai nostri bambini, non credete?


Provateli e ve ne innamorerete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *