Gli aghi con pallina: tanti vantaggi in pochi cm.

Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Quando li abbiamo assortiti la prima volta, qualche mese fa, gli aghi con pallina sono davvero andati “via come il pane”, prendendoci un po’ di sorpresa, sinceramente… anche perché procurarceli non era stato facilissimo e quando il distributore olandese dal quale li avevamo (finalmente) trovati ci ha comunicato di averli definitivamente esauriti, siete state in tantissime a scriverci, perché ci impegnassimo a trovarli di nuovo.

E siccome in Casa Cenina prendiamo sempre molto sul serio le vostre richieste, certo che ci siamo impegnati! I risultati della nostra instancabile ricerca li avete sott’occhio qui:

 

dove trovate sia gli aghi con pallina di Sullivans, sia i nuovi arrivati che abbiamo selezionato da un produttore tedesco con sede in Repubblica Ceca.

Entrambi – come tutti gli aghi con la famosa pallina sulla punta – sono ideali proprio per il ricamo a punto croce e per qualunque altra tecnica di ricamo “a fili contati”, perché la loro punta discosta dolcemente i fili della trama del tessuto sul quale si lavora, guidando la mano della ricamatrice con sicurezza nel punto esatto dove tuffare l’ago e in quello dove lo si recupera verso l’alto, crocetta dopo crocetta.

Come orientarsi senza problemi tra grandezze e millimetri indicati nei vari aghi? In realtà, è più semplice di quanto sembri

I numeri dal 20 al 28 indicano la “grossezza” dell’ago, in pratica il suo diametro esterno, misurato in “gauge” (l’unità di misura anglosassone che significa, letteralmente “calibro”), che si può convertire in mm com segue: 

  • 20 = 0.9 mm
  • 22 = 0.7 mm
  • 24 = 0.55 mm
  • 26 = 0.45 mm
  • 28 = 0.33 mm

Mentre la misura espressa in millimetri indica la lunghezza dell’ago. Pertanto, prendendo come esempio questo nostro prodotto:

 

dove si legge “confezione da 5 pezzi, di misura 28 – 34 mm”, significa che si tratta di aghi 28 (quindi con diametro di circa 0.33 mm) e lunghi 34 mm.

Prima di andare, e giusto per avere un’idea ancora più precisa su come fare la tua scelta, ecco una guida veloce i riferimenti di questi aghi e i tessuti da ricamo: 

  • aghi 20 e 22: tutti i tessuti con 7 o 8 fili circa per cm, quali lino Dublin, Bellana e aide con trame più grosse (aida 25, aida 32, aida 44);
  • aghi 24: lini 28ct e 30ct (11 e 12 fili per cm circa); Lugana 25ct e 28ct (9 e 11 fili per cm circa) e aide 55 e 64 (14ct e 16ct);
  • aghi 26: lino e lugana 32ct (13 fili per cm circa); aide 72 e 80 (18ct e 20ct);
  • aghi 28: tutti i tessuti a fili contati con più di 13 fili per cm, quali lini 36ct e 40ct (14 e 16 fili per cm circa).

 

E adesso, se ti rimangono comunque dei dubbi, scriviceli qui sotto o mandandoci una mail!

Facebook
Twitter
YouTube
Pinterest
Instagram

5
Lascia una recensione

avatar
3 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
Andrea Giuseppe carboniCasa CeninaGiorgia Violosara alemanni Recent comment authors
  Subscribe  
newest oldest most voted
Notify of
sara alemanni
Guest
sara alemanni

Fantastico!!!! Grazie, spiegazione chiarissima. Li proverò il prima possibile. Buone feste

Giorgia Violo
Guest
Giorgia Violo

Arrivati oggi e subito provati!!!
X il momento mi trovo molto molto bene!
Come dite voi nella spiegazione, la pallina “guida” la mano!!!
Promossi!

Andrea Giuseppe carboni
Guest
Andrea Giuseppe carboni

sicuramente utili, sarebbero da provare, ma per me che li perdo ogni 3×2 sono decisamente troppo cari 🤣🤣🤣😂😂😂, alla fine ogni ago più di un euro 😶